My child is 4, I’m interested in piano classes.

One of the most difficult things I find in the management of my music school in London is to make my students’ parents understand how important it is to support children in their musical development without rushing, respecting their natural learning time.

Agatha e i suoi occhioni blu.

Nel frattempo Agatha pensa di arrivare a musica, trovare gli altri bambini e giocare con la musica tutti insieme.
Purtroppo le devo dire che oggi musica non c’é e i suoi occhi si riempiono di lacrime. Non apre bocca (non l’aveva fatto nemmeno la settimana scorsa, anche se aveva partecipato a tutte le mie proposte di gioco musicale) e continua a fissarmi con i suoi occhioni blu.

%d bloggers like this: