MUSIC LEARNING THEORY di Edwin E. GORDON (O-6 ANNI)

I corsi di musica si fondano sulla Music Learning Theory di Edwin E. Gordon e sono concepiti allo scopo di arricchire con la musica il patrimonio espressivo, cognitivo e psico-motorio del bambino, sviluppando in lui l’ascolto e la coordinazione corpo – voce, insieme alla capacità di stare all’interno di un gruppo. La musica offre infinite possibilità di accompagnare lo SVILUPPO DEL BAMBINO, mettendo in gioco le sue naturali potenzialità all’interno di una relazione affettiva che si crea prima con il genitore, con l’insegnante e infine con i compagni, in un contesto ludico e divertente.

PRIMI PASSI NELLA MUSICA (0 – 3 anni, accompagnati da un adulto)

I primi tre anni di vita costituiscono una finestra di apprendimento straordinaria ed irripetibile per lo sviluppo cognitivo e dell’attitudine musicale del bambino. In questa fascia d’età è possibile iniziare un percorso di apprendimento musicale costruito secondo una modalità informale basata sulla Music Learning Theory di E.E. Gordon, che non pretende a questa età di insegnare la musica, ma guida a viverla attraverso il corpo, il movimento e la voce. L’insegnante propone, a cadenza settimanale, un incontro di gruppo della durata di 30-45 minuti circa, durante il quale vengono eseguiti canti melodici e ritmici che seguono il principio di varietà, brevità e ripetizione. I bambini, durante la lezione, sono lasciati liberi di muoversi e sono accolti nelle loro risposte musicali spontanee; il tutto in un’atmosfera di libertà, rilassamento e grande divertimento. L’accompagnatore (presente all’incontro) avrà l’occasione di apprendere attività musicali che col tempo andranno a costituire un importante repertorio di gioco da rivivere a casa col bambino.

CRESCERE NELLA MUSICA (3 – 6 anni)

I bambini da 3 a 6 anni scoprono il piacere di frequentare l’attività musicale in autonomia, riunendosi in un gruppo in cui l’insegnante li guida alla scoperta della musica in un percorso fatto di gioco, di ascolto, di relazione e di divertimento. Grande attenzione è data alla scoperta del modo in cui si può giocare insieme con la musica, nel rispetto degli altri, del gruppo e di tutte quelle condizioni che permettono un ascolto piacevole. Le idee creative di ogni bambino vengono accolte e raccolte dall’insegnante che le trasforma in altri brani, accompagnamenti, spunti per giochi e attività di movimento. La scoperta spontanea, poi guidata, della possibilità di imitare ciò che l’insegnante canta diventa, per il bambino, il trampolino di lancio verso la conquista dell’intonazione e del senso del ritmo: ascolto, imitazione, riconoscimento delle differenze e movimento del corpo, guidano il bambino in un percorso di acquisizione, in autonomia, di queste competenze musicali fondamentali. All’interno della proposta didattica vengono inoltre suggeriti elementi e attività utili per l’apprendimento della notazione musicale, per lo sviluppo della coordinazione motoria, lo sviluppo della concentrazione e dell’attenzione, del rispetto e dell’ascolto. L’insegnante propone, a cadenza settimanale, una lezione di gruppo della durata di 45 minuti circa. Questo corso rappresenta il proseguimento al corso precedente (0-36 mesi) ma è anche dedicato a bambini più grandi che iniziano il loro cammino verso la pratica strumentale.

AUDIATION INSTITUTE – per la formazione e la ricerca sull’apprendimento musicale secondo la Music Learning Theory di Edwin E. Gordon

 

 

Advertisements